In evidenza

image

La domenica sera la s. Messa delle ore 19  viene celebrata a Santa Maria dei pellegrini all’aperto

via Bernardo Pasquini 34

________________________________________________________________

Io sono: prendete coraggio !

 

Omelia del 9 agosto 2020

 

alto_e_glorioso

Gesù si propone guida della vita.
Dopo la moltiplicazione dei pani – segno e profezia della Eucaristia presenza reale di Cristo nella Chiesa – Gesù si propone come punto di riferimento. Costringe i discepoli ad andare in barca verso un altro approdo, congeda le folle e sale sul monte a pregare il Padre.

La barca Chiesa
La Chiesa, dopo l’ascensione di Gesù al cielo, è come la barca dei discepoli del Vangelo: sembra che Dio è assente, sembra senza Cristo… La barca di Cristo che è la Chiesa, in cui sembra assente, va verso l’approdo della fine dei tempi. La barca è distante da Gesù che è sul monte, che è con il Padre. La barca Chiesa nell’assenza di Cristo si vede nella notte della sofferenza e dell’abbandono, agitata dalle onde mondane e dal vento contrario di tante opinioni, scandali e persecuzioni interne ed esterne. Ma Gesù raggiunge la barca, Gesù risorto raggiunge la Chiesa: non è un fantasma, è l’Io Sono, è Dio presente nello Spirito santo dei sacramenti, delle Scritture e dell’amore Cristiano. Non è un fantasma: è Dio!

La sequela eccessiva
Pietro osa, avanza questa richiesta eccessiva, impossibile, divina, a Gesù di camminare sulle acque; Gesù eccessivo, impossibile e divino lo invita: vieni! Pietro, nonostante la notte del terrore, nonostante il moto ondoso ed il vento contrario si spinge a questo eccesso, impossibile e divino di camminare sul mare della “morte”, sul mare di ogni morte. Dio ci chiama ad essere eccessivi nella fede e nella sequela di Cristo…

Per cosa dubiti?
Ma ad un certo punto Pietro – e noi come Lui – fissa lo sguardo non più su Gesù ma su altro, e … affonda. Affonda, come me e come te, nell’insicurezza, nel disagio, nella non accettazione di se; affonda per la malattia, per le preoccupazioni, per la diversità, per la povertà, per i litigi, per i pianti inconsolabili, per la fatica, per la persona amata che manca, affonda nell’abisso della vissuta insignificanza dell’indifferenza degli altri… affonda per il vuoto dentro di noi, per la solitudine, per il pensiero di farla finita… Senza cielo sulle nostre teste e senza terra sotto i piedi! Senza fede nel cielo si affonda nel grido sordo, sotto acqua, che solo Cristo può sentire quando “l’acqua ci giunge alla gola”. Resta solo una preghiera: Signore, salvami!

Il braccio teso e salvatore di Gesù
Pietro invoca Cristo perché alla fine sa di essere amato da Dio. Noi, come Pietro, quando affondiamo dobbiamo prendere coscienza che dietro la nostra paura ed i nostri dubbi, nell’affondare: siamo oggetto dell’amore di Dio e della attenzione personale della Chiesa. Pietro risale dall’acqua e nella barca della Chiesa, perché il suo ed il nostro posto è nella Chiesa che celebra, non un fantasma, ma il Dio che sembra assente ma che c’è! La Chiesa celebra: l’Io-sono che salva nella morte, da ogni “morte”. L’Io-sono ci fa camminare sulle acque delle nostre morti verso l’approdo sicuro del Regno di Dio. L’Io-sono fa navigare la Chiesa anche nelle tempeste per raggiungere l’approdo del Paradiso.

Leggi tutte le omelie del tempo di quaresima e di Pasqua 2020

 

_______________________________________________QUESTUA VIRTUALE

dopo la quarantena dovremo pagare le bollette dei consumi dei mesi invernali e altre spese parrocchiali inerenti al l’edificio e al culto.

image

_____________________________________________________________________

IN TEMPO DI EPIDEMIA AIUTIAMO CHI È IN DIFFICOLTÀ

image

Carissimi Parrocchiani,
in questo tempo così difficile molti di Voi mi chiedono come poter aiutare chi vive la difficoltà economica.
La parrocchia offre diverse possibilità:

Generi Alimentari:
Portare generi alimentari prendendo appuntamento con la Caritas attraverso il Whatsapp parrocchiale ovvero registrando il numero 0650610586 nei contatti e poi scriverci oppure inviare una mail caritas.santommaso@gmail.com

E’ attivo presso il Carrefour di Via Boezi un progetto di Spesa Solidale denominato ‘UN ALIMENTO IN SOSPESO’. Il carrello della spesa è interamente devoluto alla Caritas Parrocchiale.

Donazioni in denaro:

In parrocchia è attiva la Onlus San Tommaso che aiuta, oltre alle missioni, anche coloro che vivono temporaneamente difficoltà economiche. L’IBAN per donare è:

IT82 O056 9603 2180 00005721 X21
BANCA POPOLARE DI SONDRIO – SAN TOMMASO ONLUS – 163 ROMA – AG.18

___________________________________________________

 

 

Commenti Facebook
Commento

Nessun commento.

Solo utenti registrati possono commentare.

INFORMAZIONI
0650610586
CONTATTO WHATSAPP: 0650610586
Memorizza il numero della parrocchia e scrivici

La chiesa è aperta:
dalle 8 alle 12 e dalle 17 alle 19,30

La segreteria è aperta
mattina:
lunedì e venerdì dalle 10 alle 12
pomeriggio:
martedì e mercoledì dalle 17 alle 19

Raccolta e distribuzione abiti
alla vecchia chiesa:
sabato dalle 15 alle 17
Questua virtuale
Coronavirus
Funerali
Battesimi
Sanificazione Chiesa
EVENTI
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: