In evidenza

cosa cambia da domenica nella Messa

DC7BC0F5-E8E0-4384-B565-D7E19CBB07C9


6513CA0B-4459-4CA7-B8CF-986DD9881ED8


B75989EC-9AF1-4E22-B153-81CA55A83920


BCCE3D5F-5FB3-4563-BDC6-D13254193A23



LEGGI GLI AVVISI IN BACHECA

 


image

Sono aperte le iscrizioni alle cresime dei ragazzi. Primo anno in seconda media, secondo anno terza media. La cresima verrà celebrata nell’inizio delle superiori.

Sono aperte anche le iscrizioni alle cresime degli adulti che verranno celebrate a fine Gennaio o inizio Febbraio 2021


Il tempo: attesa e grazia di Dio

 

Omelia del 29 Novembre

image

Letture Prima domenica di avvento

Cristo ci ha lasciato una casa e dei compiti

Il Vangelo di questa domenica, prima dell’anno liturgico, quindi prima di Avvento, è il brano precedente al grande racconto della passione, morte e resurrezione di Gesù.

Gesù è quell’uomo della parabola che lascia la sua casa e tornerà, ma ha dato “potere” ai suoi servi: ha mandato lo Spirito santo. Perciò la sua casa sembra essere la Chiesa dove ciascuno ha il suo compito… Ognuno di noi nasce con una missione ed ha uno o più compiti specifici da mettere in atto nel nome di Dio e di cui alcuni cambiano nel tempo… Quale è il mio compito adesso in cui orientarmi nel fare il bene ? La parabola di domenica scorsa ci ha annunciato che saremo solo giudicati dalle nostre stesse scelte, su quanto e come siamo stati solidali, su quanto ci siamo consumati per amore, su quanto siamo stati caritatevoli. Il nostro compito è continuare ciò che Gesù ha fatto fino alla morte in croce: operare l’amore in nome di Dio.

Il tempo di Dio

Questa parabola pone l’accento fondamentale sul tempo. Gesù parla del tempo non conosciuto da noi: il suo ritorno alla fine dei tempi… Ma quante altre “date” non conosciamo nella storia intera e nella nostra storia! Spesso viviamo male il fattore “tempo”, lo viviamo come Publio Virgilio scrisse: <<il tempo fugge frattanto, fugge il tempo inesorabile>>… Allora ci angosciamo: di non avere tempo necessario per fare delle cose, o non avere abbastanza tempo per riposarci e goderci la vita oppure di annoiarci davanti al tempo che non passa mai! Eh, quale rapporto abbiamo spesso combattivo con il “tempo”! Ma il tempo del credente è un tempo di veglia, un tempo vigile, il tempo in cui prendiamo coscienza che: ciò che facciamo e riempie il nostro tempo, o il tempo che ci manca per il riposo ed il divertimento, quello che non passa mai per la noia o il tempo in cui siamo nostalgici per i tempi passati… sono tutti tempi redenti, tempi dedicati all’Amore! Il tempo è sotto gli occhi di Dio! Per noi non è più solo tempo che passa, ma è tempo di grazia! Siamo chiamati di tanto in tanto a fermarci, pregare, riflettere e prendere un po’ coscienza di dove andiamo e da dove veniamo, della fede in Dio per poi ricominciare a camminare… Vegliare significa essere coscienti nel tempo di noi e invocare Dio!

Accogliere Cristo

L’accoglienza del Signore non sarà solo, anzi non necessariamente, alla fine dei tempi quando tornerà… Ma, siamo chiamati ad accogliere il Signore oggi, qui, ora… Accogliere Cristo in questo momento  è vivere quello che stiamo facendo chiedendo la presenza di Dio… Accogliere Cristo che viene in un pensiero o una riflessione seppur breve, accogliere Cristo nel malato che assistiamo o nel povero che incontriamo, accogliere Cristo nel Vangelo che leggiamo o nella storia che viviamo… Se viviamo nella gioia: lodiamo Dio! Se viviamo nella nostalgia: ringraziamo Dio per il tempo passato! Se viviamo nella sofferenza: questo è il momento giusto per saperci cristiani autentici! In effetti Gesù nella parabola fa riferimento proprio alle ore della sua sofferenza vissuta di nella tristezza ma anche nella speranza e attesa della gioia vera ed eterna !

 

Leggi tutte le omelie del tempo di quaresima e di Pasqua 2020

 

_______________________________________________QUESTUA VIRTUALE

dopo la quarantena dovremo pagare le bollette dei consumi dei mesi invernali e altre spese parrocchiali inerenti al l’edificio e al culto.

image

_____________________________________________________________________

IN TEMPO DI EPIDEMIA AIUTIAMO CHI È IN DIFFICOLTÀ

image

Carissimi Parrocchiani,
in questo tempo così difficile molti di Voi mi chiedono come poter aiutare chi vive la difficoltà economica.
La parrocchia offre diverse possibilità:

Generi Alimentari:
Portare generi alimentari prendendo appuntamento con la Caritas attraverso il Whatsapp parrocchiale ovvero registrando il numero 0650610586 nei contatti e poi scriverci oppure inviare una mail caritas.santommaso@gmail.com

E’ attivo presso il Carrefour di Via Boezi un progetto di Spesa Solidale denominato ‘UN ALIMENTO IN SOSPESO’. Il carrello della spesa è interamente devoluto alla Caritas Parrocchiale.

Donazioni in denaro:

In parrocchia è attiva la Onlus San Tommaso che aiuta, oltre alle missioni, anche coloro che vivono temporaneamente difficoltà economiche. L’IBAN per donare è:

IT82 O056 9603 2180 00005721 X21
BANCA POPOLARE DI SONDRIO – SAN TOMMASO ONLUS – 163 ROMA – AG.18

___________________________________________________

 

 

Commenti Facebook
Commento

Nessun commento.

Solo utenti registrati possono commentare.

INFORMAZIONI
0650610586
CONTATTO WHATSAPP: 0650610586
Memorizza il numero della parrocchia e scrivici

La chiesa è aperta:
dalle 8 alle 12 e dalle 16 alle 19

La segreteria è aperta:
DI MATTINA: il lunedì, il venerdì ed il sabato dalle ore 10 alle ore 12.
DI POMERIGGIO: il martedì e mercoledì dalle ore 16 alle ore 19.
GIOVEDÌ: resta chiusa .
Whatsapp parrocchiale
Iscrizione cresime ragazzi
Questua virtuale
Iscrizione comunioni
Battesimi
Funerali
EVENTI
articoli recenti
novembre: 2020
L M M G V S D
« Ott    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: