Benedizioni Famiglie

VISITA ALLE FAMIGLIE
E BENEDIZIONE DELLA CASA 2014

 

La benedizione della famiglia


La benedizione pasquale delle famiglie costituisce un’antica tradizione della Chiesa. Attraverso questa modalità il parroco o chi per lui visita le famiglie portando la pace. Non si tratta allora di una generica “Spruzzatina” d’acqua santa su pareti e mobili di una casa vuota, ma l’incontro con chi “vive” la casa e nella casa, appunto la famiglia.  Cristo è la nostra pace offerta, gratuitamente a tutti. Questa pace così offerta, costituisce il fondamento e il sostegno di ogni impegno per la pace, non solo di quella nel mondo, ma anche di quella nel nostro cuore, nella nostra famiglia, nelle nostre relazioni quotidiane. Anche la famiglia allora come la Chiesa, diventa “casa e scuola di comunione”. Una casa, la famiglia costruita sul saldo fondamento della Parola di Dio, roccia stabile e sicura, su cui trovare forza, costanza, decisione di perseverare nell’ impegno di fedeltà, verità e indissolubilità a suo tempo assunto (Mt 7,24-27). Con questo augurio ci accingiamo a farvi visita, per portare a tutti la benedizione di Dio e potere insieme benedire il Signore. “L’anima mia magnifica il Signore…” è il canto di gioia e di umiltà della Vergine Maria “tempio – casa – di Dio”

RIPRENDEREMO
la Benedizione delle Famiglie
dal 28/4/14  con possibilità ancora per tutto il periodo pasquale.

PRESENTARE LA  RICHIESTA IN SEGRETERIA

0650911313

segreteria@santommasoapostolo.com

 

 

 

Da Rituale delle Benedizioni: 

13 – BENEDIZIONE ANNUALE
DELLE FAMIGLIE NELLE CASE

 Premesse

434. Obbedienti al mandato di Cristo, i pastori devono considerare come uno dei compiti principali della loro azione pastorale la cura di visitare le famiglie per recar loro l’annunzio della pace di Cristo, che raccomandò ai suoi discepoli «In qualunque casa entriate, prima dite Pace a questa casa» (Lc 10, 5).

435. I parroci pertanto e i loro collaboratori abbiano particolarmente a cuore la consuetudine di far visita ogni anno, specialmente nel tempo pasquale, alle famiglie presenti nell’ambito della loro giurisdizione. E’ un’occasione preziosa per l’esercizio del loro compito pastorale: occasione tanto più efficace in quanto offre la possibilità di avvicinare e conoscere tutte le famiglie.

436. Poiché il rito della benedizione annuale di una famiglia nella sua casa riguarda direttamente la famiglia stessa, esso richiede la presenza dei suoi membri.

437. Non si deve fare la benedizione delle case senza la presenza di coloro che vi abitano.

438. Il rito qui proposto può essere usato dal parroco e dai sacerdoti e dai diaconi, che lo aiutano nello svolgimento del suo ministero.

439. Di norma questa benedizione si celebra nelle singole case; tuttavia per ragioni pastorali e allo scopo di rinsaldare l’unita delle famiglie che vivono nello stesso edificio o nel medesimo complesso, si può opportunamente celebrare un’unica benedizione per più famiglie insieme, riunite in luogo adatto. In questo caso l’orazione si dice al plurale.

440. Nel rispetto della struttura del rito e dei suoi elementi essenziali cioè la lettura della parola di Dio e la preghiera di benedizione, si potranno adattare le singole parti alle circostanze delle famiglie e dei luoghi. Nello svolgimento della celebrazione si terrà conto, con vivo senso di carità, di tutti i presenti, specialmente dei piccoli, degli anziani e dei malati.

 

 

Commenti Facebook
Commento

Nessun commento.

Solo utenti registrati possono commentare.

Newsletter

Inserisci la tua mail e verrai avvisato ogni qualvolta il nostro sito verrà aggiornato.

Unisciti a 46 altri iscritti

Archivio generale
Calendario
marzo: 2017
L M M G V S D
« Feb    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: